Foto La cucina outdoor in veranda: l'idea furba da copiare agli inglesi

La cucina outdoor in veranda: l'idea furba da copiare agli inglesi

Le cucine da esterno non sono solo quelle che si trovano in terrazza, in giardino, sul patio o in spazi completamente aperti. Un'idea interessante è quella di posizionarle in veranda. Si tratta di una tendenza che arriva dai Paesi anglosassoni. Sappiamo infatti quanto gli inglesi (ma anche gli americani) amino passare del tempo in questo ambiente, con tanto di cucina attrezzata. Le cucine da esterno di OF outdoorkitchens sono pensate anche per le verande, a cui sapranno dare charme e convivialità. Ecco qualche idea per realizzare il tuo spazio di comfort secondo i tuoi gusti.

Cosa non potrà mancare in una cucina outdoor da veranda

L'arredo della cucina in veranda, ovviamente, dovrà prevedere composizioni ben organizzate. Non possono mancare, ad esempio, il forno, il piano cottura e il lavello. Le basi da appoggio saranno poi essenziali per riporre piatti e stoviglie. Puoi fare invece a meno dei pensili. Soprattutto se stai pensando di arredare una veranda con finestre (magari in aperta vista su giardino o piscina), i pensili sono decisamente da scartare perché avresti difficoltà a fissarli. Frigorifero e forno a microonde ti aiuteranno a preparare le stoviglie ma anche la lavastoviglie potrebbe essere molto utile, velocizzando le operazioni di pulizia. Altro arredo indispensabile per la veranda trasformata in cucina, è il tavolo da pranzo. Sarebbe però preferibile scegliere un modello allungabile o un tavolo da giardino pieghevole, che si rivelano ideali per fare spazio ai nuovi ospiti.

Perché la cucina da esterno è perfetta per una veranda

Nel caso tu debba arredare una veranda aperta, le cucine da esterno rappresentano la soluzione migliore, poiché, come già sai, sono appositamente progettate per resistere alle intemperie e disponibili anche in versioni compatte, per spazi ristretti. Il consiglio di design in più: un elemento interessante per arredare lo spazio come secondo soggiorno è un tavolino da caffè con poltrone, che puoi utilizzare per rilassarti dopo cena. E naturalmente non potrai far mancare il barbecue, per una grigliata con gli amici! A questo proposito ti riveliamo una curiosità: sapevi che diversi sondaggi effettuati da agenzie immobiliari ha rilevato che ben l'82% dei proprietari di case è più interessato a investire in locali all'aperto rispetto a prima della pandemia? Insomma, quella che un tempo era considerata solo una piacevole comodità, ora è diventata una priorità per molti.

Scegli con cura il layout della tua cucina da esterno

Lo spazio in cui lavori sarà quello che detterà “le regole” per il layout della tua cucina all'aperto, anche in veranda. Certo, se sogni cucine a forma di L con un bar (lo abbiamo visto anche in altri articoli del nostro blog) avrai capito che sono perfette per i patii più grandi in cui prevedi di intrattenere frequentemente i tuoi ospiti, ma una semplice serie di uno o due mobili con una griglia può essere altrettanto funzionale in uno spazio più piccolo come possono essere proprio le verande. Ricordati poi di pianificare adeguatamente le utenze come gas, elettricità e acqua. Una cucina tipica ha quattro zone, che potremmo individuare con quattro aggettivi:

  1. Una zona calda, per cucinare;

  2. Una zona asciutta, per la preparazione delle pietanze;

  3. Una zona umida, per il lavello e dove sono i rubinetti;

  4. Una zona fredda, per refrigerazione e ghiaccio.

 

Se lo spazio è limitato, puoi rinunciare alle ultime due zone. In questo caso, per utilizzare il frigorifero e il lavello, potrai posizionare il tuo spazio di cottura all'aperto in prossimità della tua cucina interna.

Torna indietro