Foto Le cucine outdoor sono comode e confortevoli solo d'estate?

Le cucine outdoor sono comode e confortevoli solo d'estate?

Le cucine outdoor sono comode e confortevoli solo d'estate”. Chi la pensa così dimostra di aver poco presente l'argomento cucine da esterno. Una cucina per esterni, infatti, se progettata e realizzata bene, può essere funzionale e rilassante tutto l'anno, perfino in inverno! Basta adottare gli accorgimenti giusti e potrai continuare a ricevere i tuoi ospiti in giardino, in terrazza o nel patio con la tua cucina durante tutte le stagioni. I mesi di settembre e ottobre, poi, sono ideali per trattenersi fuori anche di sera, con l'aria che comincia ad essere frizzantina ma non ancora fredda, a consumare uno spuntino e chiacchierare con gli amici, carichi dall'estate appena trascorsa. Ecco allora qualche consiglio per vivere ancora meglio la tua cucina all'aperto.

Aggiungi un caminetto al progetto della tua cucina outdoor

Potrebbe sembrarti strano, ma l'aggiunta di un caminetto o di una stufa a pellet nei tuoi spazi esterni (al coperto, s'intende) ti consentirà di trattenerti in giardino fino all'inizio dell'inverno. L'uso dei porticati e degli spazi aperti verrà in questo modo prolungato, e potrai allietare i tuoi pranzi o le tue pause con gli amici fino a tutto novembre (se il meteo è clemente). Un'idea per preparare, ad esempio, del vin brûlé, oppure delle caldarroste sul fuoco. Cura anche l'arredo delle poltrone per rendere tutto più confortevole, e aggiungi, perché no, dei plaid caldi e soffici per i tuoi ospiti più freddolosi.

Scegli piani d'appoggio ampi e dai materiali resistenti

A differenza dei piatti estivi, che si preparano facilmente e non hanno bisogno di grossi accorgimenti, già in autunno le preparazioni in cucina richiedono più spazio. Cerca quindi di dotarti di piani d'appoggio abbastanza ampi per la tua cucina da esterno. Questi ultimi sono infatti importanti quanto i piani cottura. Soprattutto, perciò, se ti piace dedicarti ad un tipo di cucina impegnativa o da chef, più ne hai e meglio è. Occhio anche ai materiali: tieni conto che una cucina da esterno è soggetta agli agenti atmosferici. Scegli dunque l'acciaio, il micro-cemento ed altri materiali che resistono all'azione del tempo e che possono essere puliti facilmente, anche solo con un panno morbido in microfibra. Ovviamente non dovrai dimenticarti del lavello, quanto di più funzionale ci possa essere in una cucina outdoor. Che senso avrebbe, infatti, avere a disposizione una cucina di questo tipo se poi devi entrare ed uscire dalla cucina interna per sciacquare e lavare piatti ed ingredienti?

E per quanto riguarda la dispensa?

Le cucine da esterno possiedono un fascino unico, reso ancora più intenso dalla sensazione di poter avere proprio tutto a disposizione. Anche con l'arrivo dell'autunno, quindi, sarà molto importante disporre di un frigorifero da esterno, in cui tenere tutte le bevande preferite o qualche alimento pronto da cucinare o di una dispensa per conservare le stoviglie e gli attrezzi che potrebbero farti comodo per le tue preparazioni culinarie, senza fare avanti e indietro dalla cucina interna alla casa.

Barbecue, griglie o forno a legna

Infine, i pezzi forte delle cucine outdoor: il barbecue, le griglie o il forno a legna per preparare le pizze. Scegli secondo il tuo modo di essere, ma sappi che un barbecue, se ben progettato e realizzato, potrà risultarti molto utile e potrai cucinare praticamente tutto: dalle carni alle verdure, fino al pane e alle bruschette. 

Ancora dubbi sul poter godere di una cucina outdoor in quasi tutte le stagioni?

Torna indietro